Per avere, quale Presidente del CoLAP, promosso e difeso in ogni dove e in qualunque modo possibile il valore delle professioni associative e delle attestazioni di qualità da esse promosse, supportando con competenza e passione anche le dure battaglie ASSIREP per un sempre maggior riconoscimento della professione del Project Manager.


Si impegna da sempre a sostenere un mondo del lavoro fondato sulle competenze, il merito e l’innovazione e sulla promozione della rappresentanza femminile nelle professioni attraverso la promozione di modelli flessibili e family friendly.
Per avere, quale Direttore di importanti strutture ospedaliere e quale Docente universitario, promosso la cultura del Project Management e introdotto, anche all’interno della famiglia professionale dei medici ospedalieri, la professione del Project Manager, facendosi tra l’altro promotore di qualitativi eventi seminariali e formativi sulla disciplina del Project Management.


Medico chirurgo, ha svolto attività clinica per 20 anni e da 14 anni svolge funzioni di Direzione sanitaria, dal 2000 al 2005 nella Azienda Sanitaria di Firenze, dal 2005 al 2010 è stato Direttore Sanitario dell’Azienda Policlinico Umberto I di Roma. Successivamente è stato nominato Direttore Sanitario della Azienda USL 1 di Massa e Carrara.

E’ stato Professore a contratto in Economia Sanitaria alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Firenze presso il Dipartimento di Igiene e Sanità Pubblica e docente in diversi Corsi di Laurea e Master di secondo livello.

Ha progettato e realizzato diversi programmi collegati al miglioramento dell’accesso alle prestazioni sanitarie, riorganizzazione delle attività cliniche e, recentemente, le fasi propedeutiche all’avvio del Nuovo Ospedale delle Apuane che sarà organizzato per livelli differenziati di intensità di cura.

E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche e docente a corsi di formazione organizzati da diversi Enti pubblici e privati italiani.

Per avere, tra i primi in italia, diffuso la cultura del Project Management anche attraverso la pubblicazione di libri sulla applicazione pratica di tale disciplina, e per aver svolto con esemplare professionalità e competenza il ruolo di
formatore e consulente di project management presso aziende
in vari ambiti industriali.

Egli ha svolto studi tecnico/commerciali e scientifici (fisica applicata). Ha conseguito una specializzazione in informatica (1989) e in marketing operativo (1991).

Nel 1995 ha iniziato l’attività professionale di docente e consulente su temi tecnologici (Office Automation) ed organizzativi (Project Management). Negli ultimi anni si è specializzato nell’implementazione di sistemi di CRM, curando in prevalenza la parte progettuale e analitica, ma anche con diverse positive esperienze di implementazione software. Molto spesso ha integrato i due skill professionali su progetti aziendali integrati ed orientati al marketing. 

E’ docente accreditato senior dell’Istituto Italiano di Project Management, certificato ISIPM-Base, ISIPM-Av, AICQ-Sicev, ECDL Project Planning, ePMQ (e Project Management Qualification)E’ autore di numerosi volumi editi dalle case editrici IlSole24Ore e Franco Angeli, tra i quali “L’Azienda per progetti” (Franco Angeli, 1998) in cui introduce per la prima volta il    concetto  di project management “olistico”, cioè diffuso ed utilizzabile in tutti i comparti aziendali. E’ CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio) presso il Tribunale ordinario di Venezia.


Per avere, quale alto dirigente di uno dei principali Ordini degli Ingegneri italiani, compreso tra i primi come la professione del Project Manager, ex legem 04/2013, potesse costituire un arricchimento professionale al ruolo istituzionale dell’Ingegnere, e per essersi prodigato affinché si giungesse alla sottoscrizione dell’accordo fra Assirep e l’Ordine degli Ingegneri di Napoli, primo in Italia di tal genere e avente come obiettivo la definizione di un elenco congiunto dell’Ingegnere Project Manager.


Istruzione e formazione

  • Laurea in Ingegneria Elettronica (vecchio ordinamento) con votazione 110 e Lode/110 - Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
  • Piano di formazione in “Gestione Aziendale” - SDA Bocconi Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Luigi Bocconi - Milano.

Attività professionali/lavorative

  • Consulente su argomenti di ingegneria gestionale e gestione progetti.
  • Progetti di investimento nel settore ICT.
  • Membro di commissioni aggiudicatrici e di valutazione per enti ed aziende.
  • Coordinatore per la Campania di progetti relativi al Microcredito sviluppati dall'ENM - Ente Nazionale Microcredito.
  • Dirigente industriale di aziende del settore ICT dal 1990 al 2007 (Responsabile di progetti ICT, Responsabile degli engagement di progetti di R&S, IT Management, Responsabile della Pianificazione e Controllo Gestione, Responsabile di Amministrazione, Finanza e Controllo, Responsabile della Pianificazione Strategica, Responsabile di Modelli e Metodi Logistici, Responsabile di Divisione, Segretario di Consigli di amministrazione).
  • Impiegato in aziende del settore ICT dal 1979 al 1989 (Analisi Sw, Pianificazione e Controllo Gestione, Formazione, R&S e Trasferimento Tecnologico, Finanza Agevolata).

Attività didattiche

  • Docente a contratto di insegnamenti del settore disciplinare Ingegneria Economico-Gestionale presso la Facoltà di Ingegneria della Università degli Studi di Napoli “Federico II” (dal 2006 al 2013).
  • Docente di insegnamenti del settore disciplinare Ingegneria Economico-Gestionale presso la SSP.
  • Scuola Superiore di Polizia a partire dal 2007.
  • Docente di insegnamenti del settore disciplinare Ingegneria Economico-Gestionale presso enti ed aziende a partire dal 1982.

Partecipazioni associative e di rappresentanza

  • Consigliere Tesoriere dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
  • Consigliere di amministrazione della Fondazione Ordine Ingegneri Napoli.
  • Membro del Consiglio Scientifico del master di II° Livello IGPS - Ingegneria Gestionale per la Pubblica Sicurezza - Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
  • Membro della Commissione Nazionale Ingegneria ed Industria del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri.
  • Membro della Commissione Nazionale Partenariato Pubblico Privato del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri.
  • Segretario coordinatore dell’Associazione per la Finanza di Progetto.
  • Coordinatore della Commissione Ingegneria Gestionale dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia.

Per avere, quale Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Latina, compreso per primo come la professione del Project Manager, ex legem 04/2013, potesse costituire un arricchimento professionale al ruolo istituzionale dell’Ingegnere, e per aver sottoscritto il primo Accordo con Assirep avente come obiettivo la definizione di un elenco congiunto dell’Ingegnere Project Manager.
Per avere concepito e dato vita al Colap, riuscendo ad aggregare intorno a se centinai e centinaia di associazioni professionali, tra cui Assirep, e per aver contribuito, più di chiunque altro, alla emanazione della legge 04/2013 con la quale, dopo decenni di oblio, si è data voce e dignità a migliaia di professioni, quali i project manager, sino a quel momento non riconosciuti come tali dallo Stato italiano.




Laureato a Roma nel 1968, in ingegneria strutturale con il Prof. Riccardo Morandi.
Autore di numerose comunicazioni in materia di legislazione dei lavori:

  • oltre 60 articoli su quotidiani e periodici di settore
  • oltre 100 interventi a convegni, conferenze, seminari
  • oltre 20 pubblicazioni su tematiche di politica delle professioni.

Membro della Commissione Ministeriale per l’attuazione del comma 6 dell’art.23 del D. leg.vo 157/95.
Docente al master di Ingegneria Sismica presso l’Università degli Studi Roma III negli anni 2003-2004.
Invitato permanente al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici dal 2006 al 2010

Fondatore e Presidente dello Studio Speri Società di Ingegneria S.r.l., che opera nella progettazione strutturale/ infrastrutturale, nella edilizia terziaria e nella ingegneria ambientale. La società si è affermata come leader in Italia nei settori dell’edilizia sanitaria, dell’ingegneria sismica e della valutazione del rischio.

Nei 45 anni di attività professionale ha personalmente progettato o diretto lavori per:

  • 300 Km di strade e autostrade,
  • 14 opere di ingegneria idraulica,
  • 16 ponti e viadotti,
  • 82 edifici pubblici di cui 35 ospedali e alcuni impianti sportivi.
  • 7 stabilimenti industriali,
  • 30 interventi di ingegneria ambientale,
  • 30 Direzioni lavori per conto di committente pubblico.

Attività extra professionali

  • Dal 1992 al ’98: Presidente OICE (Associazione confindustriale delle società di ingegneria)
  • Dal 1996 al 1998 Invitato permanente alla Giunta Esecutiva della Confindustria.
  • Dal 1998 al 2003 Vice Presidente della, Federazione confindustriale Terziario Avanzato,
  • Dal 2000 al 2013 Presidente COLAP, associazione con 300.000 aderenti che ha ottenuto dal Parlamento l’approvazione delle legge per la regolamentazione delle professioni associative.

Per avere, quale autorevole membro di UNI, contribuito fattivamente affinché le norme elaborare all’interno del Gdl13 e relative al Project Management, fossero in linea con le principali direttive internazionali in termini di qualità, tenessero in adeguato conto standard di riferimento quali ad esempio l’Eqf e, soprattutto, fossero adeguatamente strutturate rispetto alle competenze richieste ad un project manager professionista.




ATTIVITÀ

  • Membro di Giunta e Consiglio e Past President della Ass. AICQ Centronord
  • Presidente della Commissione UNI ‘Gestione Qualità e Metodi statistici’ (ISO 9000), Membro della Commissione UNI-CEI-CNR sulla Valutazione della Conformità, Membro della Commissione Centrale Tecnica dell’UNI, membro della commissione mista ‘Qualità-Servizi’ per il Project Management
  • Presidente del Comitato 56 "Affidabilità" del CEI-Comitato Elettrotecnico Italiano
  • Ammesso dal 1986 tra i 65 “Academicien” della I.A.Q. (International Academy for Quality), ora membro ‘Corrispondente’
  • “Validator” della European Foundation for Quality Management

ESPERIENZE

  • 31 anni in TELETTRA spa. (allora prima azienda privata italiana di telecomunicazioni, multinazionale) con vari incarichi, tra cui, dal 1971 al 1989, quello di Direttore Qualità del Gruppo Telettra
  • Da 01.02.1989 a tutt’oggi libero professionista, consulente di Direzione in particolare per l’autovalutazione, per il Total Quality Management (per Italtel, Sirti, Sip, Necsy, AET, …) e docente in varie decine di corsi di formazione sulla Qualità (incluse ISO 9000 e TQM), sull'affidabilità e discipline affini, sull'organizzazione aziendale e sue valutazioni
  • Direttore del Corso CNR –GNSM su “Affidabilità e Fisica dei meccanismi di guasto" e dirigente nel progetto finalizzato MADESS del CNR.
    Presidente di AICQ Nazionale 1988 -1997 e 2000 -2003
  • Già Professore a contratto c/o Università di Trieste, di Brescia e Urbino
  • Pubblicista iscritto all’albo giornalisti, autore di articoli su vari giornali (incluso sole 24ore) e riviste; direttore, 2006 -2013, della rivista QUALITÀ, bimestrale dell’AICQ
  • Membro del Nucleo di Valutazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia, UNIMORE, dal 2005 al 2013
  • Presidente di Federmanagement dal 1995 al 1999; ora Membro del Consiglio Direttivo
  • Già Presidente, poi Pres. onorario, di AICQ- SICEV (Sistema di certificazione dei Valutatori)
  • Membro della Commissione di Accreditamento di SINCERT e SINAL (1992-1996).

ESPERIENZE di FORMAZIONE ( Progettazione, organizzazione, docenza, commissario d'esame)

  • Responsabile dell’impostazione e progettazione dei Corsi AICQ-EOQ per varie figure professionali, inclusa quella di TQM Assessor
  • Lezioni e interventi in varie Università (Madrid, Buenos Aires, Pisa, Bari, Trieste, Modena, Milano...)
  • Docente in Corsi di numerose Aziende e Organismi di Formazione, e ai Corsi AICQ e AICQ CN, dal 1992
  • Commissario d’esame per Valutatori Sistemi di Gestione Qualità, per Quality System Manager, per Registro Consulenti AICQ-APCO..

Per avere, tra i primi in Italia, diffuso la cultura del Project Management soprattutto attraverso la pubblicazione di importanti libri di successo sulla disciplina, e per aver svolto con esemplare professionalità e competenza il ruolo di project manager per conto di importati gruppi industriali nazionali e internazionali



Alberto Nepi, laureato in fisica nucleare presso l’Università di Milano, per circa venti anni ricopre posizioni dirigenziali presso Gruppi industriali multinazionali, italiani ed esteri, con la responsabilità dello sviluppo dei Sistemi Informativi Aziendali.

Dal 1988, con il proprio studio professionale, svolge attività di consulenza direzionale nelle aree Organizzazione Aziendale (Process Reengineering, Information Technology) e Project Management (Implementazione del Sistema, Education).

E’ autore di numerosi articoli e pubblicazioni, tra le quali:

  • Introduzione al Project Management - Guerini & Associati, Milano 1997 – 3° Ed.(ampliata): 2006;
  • Analisi e gestione dei rischi di progetto - Franco Angeli, Milano 2000;
  • La gestione del rischio di progetto - pm-forum.it, Apr 2000;
  • Il Project Manager esiste in natura? - pm-forum.it, Gen 2001;
  • La fase di identificazione dei rischi di progetto - pm-forum.it, Mag 2001;
  • La Qualità nel Project Management: un possibile modello di riferimento - pm-forum.it,Gen 2003;
  • Gestire le relazioni nel Project Management - Franco Angeli, Milano 2004;
  • Project Risk Management - Franco Angeli, Milano 2007;
  • Un modello di Project Risk Management – LOGISTICA Management, Mag 2007, N. 176;
  • Il ruolo del Project Manager – Il Project Manager, Ottobre-Dicembre 2009, ISIPM.;
  • Il ruolo del Project Manager – Il Project Manager, N.1 Gennaio 2010, Franco Angeli.
  • La Qualità nel PM: il modello delle “6S” - Il Project Manager, N.10 Apr-Giu 2012, Franco Angeli.
  • Le origini storiche del Project Management- Il Project Manager, N.14 Apr-Giu 2013, Franco Angeli.
  • Il presidio dei rischi di progetto – Il Project Manager, N. 19 Lug-Set 2014, Franco Angeli.

E’ consulente scientifico di ISIPM (Istituto Italiano di Project Management) e membro del Comitato Scientifico della rivista “Il Project Manager” (ed. Franco Angeli).

Svolge, infine, un’intensa attività formativa in ambito universitario e aziendale.

La sua indispensabile opera professionale, sorretta da un innato spirito propulsivo e propositivo, ha permesso all’Aeronautica Militare di dotarsi in tempi brevissimi di un Sistema di Project Management, tanto da caratterizzarsi quale esempio di strumento manageriale nell'intero comparto della Difesa.

Egli ha contribuito a divulgare cultura, modello e strumenti del Sistema di Project Management attraverso la costituzione di un apposito Centro per la Formazione Didattica e Manageriale di Firenze e la creazione di uno specifico Project Management Office (PMO) presso lo Stato Maggiore Aeronautica di Roma.

Grazie alle sue straordinarie doti intellettuali e professionali egli ha ideato e sviluppato una metodologia proprietaria di Project Management in Aeronautica Militare, denominata Touch&GO, ancora ampliamente utilizzata e diffusa nella gestione di importanti progetti e programmi militari. Alla sua intuizione e impegno si deve anche l’adozione di specifici percorsi formativi di Project Management nell’ambito dei principali Istituti e Scuole della Forza Armata.

Nato a Trapani il 10 aprile 1949, il Generale di Squadra Paolo RIZZO proviene dal corso Grifo 3° dell’Accademia Aeronautica dove ha conseguito la Laurea in Scienze Aeronautiche. Successivamente ha conseguito la Laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Trieste. Ha frequentato la 61a Sessione I.A.S.D. presso il Centro Alti Studi Difesa conseguendo, inoltre, il master di 2° livello in “International Security Advanced Studies”.

Ha svolto vari incarichi presso l’Accademia Aeronautica in veste di formatore, insegnante e quale aiutante del Comandante dell’Istituto.
Tra i compiti di maggior rilievo ha comandato il 537° Gruppo Logistico del 37° Stormo di Trapani Birgi, l’Aeroporto di Pantelleria, il 546° Reparto SLO della 46^ Aerobrigata di Pisa, il Quartier Generale del Comando Aeronautica Militare Roma. E’ stato Capo Sezione Affari Generali dell’Ufficio del Capo di Stato Maggiore dell’A.M.
In ambito internazionale è stato Capo della Rappresentanza dell’Aeronautica Militare Italiana presso la NATO E-3A Component di Geilenkirchen in Germania.

E’ stato Project Manager dei più importanti progetti riguardanti gli Istituti di formazione dal “progetto Tuscia” che ha visto nascere nel 2005 la Scuola Marescialli a Viterbo, al “Florentia” con la fondazione della Scuola Douhet (Liceo classico e scientifico) a Firenze, al progetto per l’introduzione del primo corso in modalità E-learning per l’aggiornamento professionale dei Marescialli.

Ha comandato, inoltre, il 4° Reparto Tecnico Manutentivo di Borgo Piave contemporaneamente è stato Capo del 3° Dipartimento materie manageriali e sociologiche del Comando Scuole.
E’ l’ideatore e coordinatore del progetto Centro metodologie manageriali realizzato presso l’Istituto Scienze Militari Aeronautiche a Firenze. Certificato PMP (Project Management Professional presso il PMI) e Prince2 Practitioner, è uno dei soci fondatori di ISIPM. E’ coautore del modello Touch & Go usato in Aeronautica Militare per la gestione dei progetti.

A far data dal 30 Settembre 2010, ha assunto l’incarico di Capo dell’Ufficio Generale per il Controllo Interno” dell’A.M. e Capo Ufficio Generale di Coordinamento della Prevenzione e Vigilanza Antinfortunistica”.

Dal 4 ottobre 2012 ha ricoperto l’incarico di Comandante del Comando Aeronautica Militare Roma e dal 7 ottobre 2012 quello di Generale del Ruolo delle Armi. Dal 4 aprile 2014 è in ausiliaria per raggiunti limiti di età.

Il Gen. RIZZO è insignito delle seguenti onorificenze:

  • Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana;
  • Croce d’oro per anzianità di servizio (anni 40);
  • Medaglia Mauriziana al merito per dieci lustri di carriera militare;
  • Medaglia militare d’argento al merito di lungo comando;
  • Medaglia commemorativa per operazioni di soccorso bradisismo di Pozzuoli;
  • Medaglia commemorativa di bronzo per operazioni di soccorso in Campania – Basilicata;
  • Medaglia commemorativa operazioni ex-Jugoslavia;
  • Medaglia commemorativa operazioni in Kosovo.
Socio Onorario Assirep

Newsletter

Iscriviti alla newsletter Assirep!

Built with HTML5 and CSS3
Copyright © 2016 Assirep

Powered By Daya Solutions